15 Novembre 2018
[]
la nostra storia
percorso: Home

la nostra storia

GLI INIZI

La Libertas Pallavolo Forlì´ è figlia dei Giochi della Gioventù’ che ebbero avvio nel 1968. Gli Oratori parrocchiali erano frequentati da molti giovani, numerosi i maschi che erano impegnati in diverse attività sportive tra cui il calcio, la pallacanestro, l’atletica leggera, ma poche erano le femmine che si dedicavano allo sport.



Erano sorti piccoli gruppi di ragazze che amavano divertirsi giocando a “palla rilanciata”, “palla avvelenata” e che colsero al volo la decisione del CONI di inserire nei Giochi della Gioventù anche la disciplina della Pallavolo. Ed infatti quelle ragazze decisero di giocare a pallavolo ma, pur cimentandosi con successo nei Giochi, trovavano difficoltà ad organizzarsi in squadre idonee e competitive per partecipare ai campionati indetti della Federazione Italiana Pallavolo. Trovarono allora, nell’organizzazione già consolidata del Centro Sportivo Libertas di via dei Mille la sede idonea per darsi una veste adeguata e presentarsi dignitosamente alle attività federali. Ed è così che nel 1969 i gruppi della Pianta (dove era molto attiva Suor Domenica) e dell’Intrepida (Parrocchia di San Mercuriale), quest´ultimo allenato da Danilo Casadei con la collaborazione di Angelo Costa di Ravenna, confluirono nel nucleo che stava organizzandosi e dettero vita alla Libertas Pallavolo Femminile il cui primo Presidente fu Ermete Battistini, e prima segretaria Aldina Olivieri.

Ad organizzarne le attività in palestra migrò dalla Vip Pianta Enzo Donati, già noto nel mondo sportivo cittadino per aver calcato con successo le piste rosse nazionali dell’atletica leggera. “E’ stato - racconta Enzo - un puro caso che divenissi io il tecnico della situazione perché nella disciplina della pallavolo c’erano già importanti giocatori che ottenevano degli ottimi risultati nei campionati maschili tra cui Danilo Casadei, Fosco Foglietta, Giorgio Di Camillo, Piero Errani ed altri che, però, potevano seguire solo saltuariamente le ragazze essendo impegnati con la loro squadra e con l’Università. Io venivo dall’atletica leggera dove avevo avuto le mie belle soddisfazioni, ma quando mi fu chiesto di assumere questo incarico aderii con grande entusiasmo. Fu, quella, una bellissima esperienza per la continua crescita delle iscritte e per i risultati che via via andavamo conquistando sia con la prima squadra che con le squadre giovanili sempre più competitive”.

La squadra partecipò ogni anno al Campionato Federale di Promozione, oltre a quelli riservati alle categorie giovanili ed arrivò anche il giorno della meritata promozione in Serie C. L’organico 1969/70 era costituito da Livia Angelini, Serena Ragazzini, Fausta Giunchi, Dolores David, Viviana Matteucci Guarini, Milena ed Alide Arfilli, Franca Compostella, Nadia Masini, Morena Croci, Paola Cavallari, Monia Gregori,Paola Brunelli, Paola Ravaioli, Patrizia Cicognani, Claudia Bonauguri, Anna Clara Conti, Nadia Maiolichini, Paola Sansoni, Anna Rosa Tardozzi, Marina Gatta,Verdiana Rosetti, Manuela e Daniela Savelli. Ma già nei due tre anni successivi confluirono nella nuova società gruppi provenienti da altre società, la Roma e la Vittoria con Marinella Montanari, Grazia e Cinzia Flamigni, Paola Minelli, Silvia Santelmo, Giuliana Amici, Daniela Sansoni ed altre ancora così che nella stagione 1972/73 si contavano già ben 108 atlete iscritte nelle varie squadre che partecipavano ai campionati nelle rispettive categorie.

Ebbe iniziò, così, un’intensa attività giovanile seguita anche da altri tecnici tra cui Luciano Caorlin - allievo allenatore e allievo arbitro – Paola Brunelli, Viviana Matteucci Guarini e Giorgio Di Camillo.Luciano Caorlin, poi, decise per la sua carriera di arbitro che lo portò ad operare ai massimi livelli nazionali. Tra le atlete che si distinguevano per le particolari doti tecniche c’erano Morena Croci - poi migrata in serie B a Imola, Grazia Flamigni in C a Faenza ed una giovanissima Cinzia Flamigni che spiccò il volo verso l’Olimpia di Ravenna dove divenne una grandissima della pallavolo italiana. Tutto nasceva da una grande passione per fare sport da parte delle ragazze che erano a quel tempo poco abituate anche a svolgere vere e proprie attività al di fuori della Scuole e della propria casa e dalla serietà con cui quei dirigenti/allenatori, che godevano della piena fiducia delle famiglie, affrontavano l’impegno di realizzare le attività sportive.

Enzo Donati fu allenatore della Libertas fino al Giugno 1976 quando fu chiamato a prestare il servizio militare e passò il testimone a Romolo Ricci di Ravenna che saltuariamente era coadiuvato nelle palestre Libertas anche da Sergio Guerra - che conquistò poi ben 11 titoli tricolori con l’Olimpia Ravenna ed approdò anche in Nazionale - e che si occupava principalmente dell’insegnamento dei “fondamentali tecnici”. Tra i dirigenti degli anni ‘70 si ricordano Valerio Bertozzi, Enzo Prati, Fosco Foglietta,altri che pur senza grandi mezzi a disposizione, si impegnavano con grande entusiasmo e passione per la pallavolo ad organizzare le gare di campionato, le trasferte che al 90% erano effettuate in treno ed a raccogliere le ragazze per portarle all’allenamento. Essendo scarsi i mezzi pubblici a disposizione il Centro Sportivo Libertas metteva a disposizione il Pullmino 900!

Negli ultimi anni ‘70 le attività si affievolirono a seguito dei diversi impegni professionali di studio sia dei dirigenti che delle ragazze fino a non lasciare più tracce della loro presenza. É certo comunque che alcune atlete sono confluite in una costituenda squadra di serie D affiliata all’U.S. ACLI seguita da Mario Saccone che nell’anno 1980/81 conquistò il titolo nazionale di quell’Ente di Promozione Sportiva. Successivamente lo stesso gruppo migrò verso la Polisportiva Edera Forlì dove la disciplina della pallavolo era seguita da Renato Bartolini e dove avvenne, nel giro di sette anni, un ricambio generazionale che portò alla graduale scalata della serie C1 valendosi in maniera determinante, durante il triennio 1985/88, delle prestazioni tecniche Dell’allenatore coreano Park Ki Won. Nel 1988 la squadra, che aveva vinto il campionato, si trasferì presso il centro sportivo Libertas di Via dei Mille dando vita, così, alla rinascita in quell’ente della sezione femminile della pallavolo.Il campionato 1989 dette l’avvio quindi ad un periodo molto attivo e fortunato il cui primo risultato fu la promozione, sotto la guida dell’allenatrice coreana Choi Eun Hee, alla serie B.


Nel 1972/73 il Consiglio Direttivo della Libertas Pallavolo era composto da:

Angelini Paolo - Presidente
Milandri Paolo - Vice Presidente
Bertaccini Romeo - Segretario
Croci Morena - Direttore Sportivo
Versari Eduardo - Medico Sociale
Tassani Piero - Consigliere
Melandri Franco - Consigliere
Gagliardi Edelweis - Consigliere
Arpinati Roberto - Allenatore
Caorlin Luciano - Allievo Allenatore
Milandri Paolo - Sostituto Allenatore


La LIBERTAS VOLLEY risorge nel 1988, alla presenza del Presidente provinciale Libertas Camorani Mauro, affiancando nella sezione Pallavolo del Centro sportivo Libertas di Forlì la società Libertas Pallavolo. La sua sede fu stabilita in via dei Mille 26 a Forlì. Il primo Consiglio Direttivo eletto era composto da:

Matteini Pierfrancesco - Presidente
Foglietta Fosco - Vice Presidente
Montanari Marinella - Segretaria
Saccone Mario - Direttore sportivo e addetto stampa
Gaudenzi Ivano - Delegato di settore
Casadei Danilo - Delegato di settore
Sansavini Roberto - Delegato di settore


L’attività era svolta da una sola squadra, proveniente in blocco dalla Polisportiva
EDERA di Forlì che era stata promossa alla serie C1. Da quel momento iniziò un’intensa attività dei Dirigenti che s’impegnarono molto nell’organizzazione di un settore giovanile che doveva poi essere la base per le squadre future:

Foglietta Fosco
Mazzanti Alida
Casadei Danilo
Gavelli Carla Maria
Gaudenzi Ivano
Saccone Mario
Bartolini Renato
Laurenza Paola
Montanari Marinella
Saccone Giuseppe
Matteini Pierfrancesco
Sansavini Roberto
Saccone Maria Lucia
Guidi Angelo
Gliubich Giuseppe
Brusaporci Romano
Boattini Daniele
Ravaldini Domenico
Ruffi lli Renato
Starnini Paolo



[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio